Costruiamo insieme un asilo in Guatemala,
mattone dopo mattone

Al momento la scuola Abuelita Amelia Pavoni accoglie, forma, nutre e cura oltre 270 bambini.
E le richieste di iscrizione, fortunatamente, non fanno che aumentare!

IL PROGETTO SCUOLA

A La Granadilla, un villaggio del Guatemala dove mancava tutto – acqua, luce, strade, servizi igienici, diritti – abbiamo inaugurato, nel 2001, una scuola rurale e bilingue riconosciuta dal ministero dell’istruzione guatemalteco, la Escuela Abuelita Amelia Pavoni, il nostro progetto principale.
Abbiamo scelto di seguire la via dell’istruzione perché i bambini del villaggio, come quelli di tutta la regione dove siamo presenti, vivevano l’infanzia impegnati in un lavoro violento, schiavo e pericoloso: la costruzione dei petardi e dei fuochi d’artificio. I bambini infatti, con le loro piccole mani, sono i lavoratori ideali per assemblare quelle che in gergo si chiamano “mitragliatrici”.

VEDI IL RENDER DEL PROGETTO! 

IL PROGETTO DEL NUOVO ASILO

Crediamo sia fondamentale sottrarre i bambini al lavoro e offrire loro opportunità di vita diverse, perché possano sognare un futuro diverso, libero e dignitoso. Nel progetto scuola abbiamo incluso anche l’importante programma di alimentazione, garantendo agli alunni un pasto completo ogni giorno, al fine di contrastare la denutrizione dilagante nella regione.

Al momento la scuola accoglie, forma, nutre e cura oltre 270 bambini. E le richieste di iscrizione, fortunatamente, non fanno che aumentare!

Abbiamo la possibilità di cambiare concretamente il futuro di questi bambini e non possiamo negare loro quest’opportunità di diventare loro stessi il cambiamento! Per questo motivo abbiamo bisogno di ingrandirci, dobbiamo aggiungere due aule e uno spazio interamente dedicato ai più piccoli.

Sappiamo che il progetto è AMBIZIOSO, ma siamo sicuri che con il tuo aiuto possiamo costruire un asilo in Guatemala, mattone dopo mattone!