COMBATTIAMO IL LAVORO SCHIAVO

Ogni anno più di 300 bambini sono accolti nella nostra scuola e sottratti alla produzione di fuochi di artificio. Ogni giorno ricevono cure, cibo e istruzione

GARANTIAMO IL DIRITTO ALLA SALUTE

Con il poliambulatorio Yatintò e le annuali missioni medico-chirurgiche forniamo assistenza medica gratuita a oltre 7.000 persone

In Guatemala liberiamo i bambini dal lavoro schiavo con la polvere da sparo

Nel villaggio La Granadilla e nei villaggi vicini i bambini dall’età di 4 anni, con le loro famiglie, lavorano nella costruzione dei fuochi d’artificio.

Un lavoro pericoloso sempre  a contatto con la polvere da sparo.

Dal 2020, quando è iniziata la scuola, cerchiamo di liberare i bambini dal lavoroschiavo che li costringe a stare per 12 ore al giorno a contatto con la polvere da sparo. Li portiamo a scuola perchè crediamo che la scuola sia un mezzo indispesabile per illuminare le loro coscienze e restituire loro un’infanzia degna di essere vissuta.

NOI CI SIAMO E ANCHE TU CON NOI!

 

Il Guatemala è un paese dell’America Centrale a forte prevalenza Maya e con una storia antichissima.
Martoriato dalle conquiste occidentali, dalle dittature e dalle guerre civili fino al 1996, oggi conta una popolazione di 11 milioni di abitanti, metà della quale vive con meno di un dollaro al giorno.
Il nostro progetto in Guatemala è cominciato nel 2001 e si trova all’interno del villaggio maya Cerro La Granadilla, a 45 km dalla capitale Guatemala City.
Qui, dove la piaga del lavoro minorile è altamente diffusa, i bambini dai 4 anni in su sono costretti dalla povertà a lavorare in quella che è l’occupazione principale del posto: la costruzione di fuochi d’artificio.

PROGETTO SCUOLA E

ALIMENTAZIONE

Per garantire il diritto all’istruzione ai bambini lavoratori  schiavi della polvere da sparo del Guatemala e contrastare la piaga della malnutrizione infantile

PROGETTO

SALUTE

Per garantire il diritto alla salute alla popolazione dell’area rurale di San Raymundo de Peñafort, attraverso l’impegno di tanti medici volontari

PROGETTO

LEI È

Progetto di empowerment femminile, riscatto dalla violenza e creazione di un’alternativa alla sottomissione per donne e ragazze del villaggio

Il Guatemala è un paese dell’America Centrale a forte prevalenza Maya e con una storia antichissima.
Martoriato dalle conquiste occidentali, dalle dittature e dalle guerre civili fino al 1996, oggi conta una popolazione di 11 milioni di abitanti, metà della quale vive con meno di un dollaro al giorno.
Il nostro progetto in Guatemala è cominciato nel 2001 e si trova all’interno del villaggio maya Cerro La Granadilla, a 45 km dalla capitale Guatemala City.
Qui, dove la piaga del lavoro minorile è altamente diffusa, i bambini dai 4 anni in su sono costretti dalla povertà a lavorare in quella che è l’occupazione principale del posto: la costruzione di fuochi d’artificio.